Come preannunciato quest'anno durante alcuni week end i nostri veterinari terranno presso il gonfiabile della dog beach delle Microconferenze su alcuni importanti temi riguardanti i nostri amici a 4 zampe. Domenica 14 Agosto si è tenuta la seconda Microconferenza sui "PICCOLO PROBLEMI DA SPIAGGIA" tutte quelle cose da sapere e quelle piccole attenzioni da tenere quando di porta il proprio fido al mare.

 {fcomment} 

Il G.U.C.S.  ovvero Gruppo Cinofilo Unità di Soccorso ha organizzato in congiunzione con lo staff della Dog Beach di San Vincenzo un evento sull'educazione del cane.

Il G.U.C.S ha reso magica un domenica lla Dog Beach. Il 7 Agosto 2011 infatti per tutto il giorno il Gruppo a effettuato dimostrazioni di ricerca dispersi ed effettuato a oltranza il test per ottenere il patentino CAE01 a tutti i clienti della dog beach. Secondo i responsabili del G.U.C.S. il livello di socializzazione e obbedienza dei cani alla Dog Beach è di gran lunga superiore alla media urbana. WOW!!!

 {fcomment} 

Una volta arrivata l'estate, viene la voglia di andarsi a godere spiaggia sole e mare e se possibile portare con se il proprio cane. Per fortuna negli ultimi anni la mentalità delle amministrazioni e delle persone sta cambiando e non solo diventa possibile portare con se il proprio animale in spiaggia senza trovarsi a discutere, ma anche trovare piccole isole felici dove sia voi che il vostro cane possiate trascorrere ore divertenti.

La spiaggia in questo periodo è l'ambiente ideale per permettere al vostro cane di socializzare, muoversi e rinfrescarsi, ma non bisogna dimenticare di prepararsi, perchè altrimenti anche una bella esperienza può diventare fonte di numerosi piccoli imprevisti.

 

Ecco qua una breve lista di cose a cui prestare attenzione quando andate in spiaggia con il vostro quadrupede:

1)Anche i cani rischiano di bruciarsi al sole! In modo particolare questo avvertimento è rivolto ai soggetti con mantelli chiari e cute non pigmentata che nelle zone con meno pelo, possono rischiare di sviluppare fastidiosi eritemi solari. Per prevenirli è bene procurarsi delle creme solari apposite da applicare più volte durante la giornata.

2)L'acqua salata può provocare diversi fastidi, sia per la cute che per l'apparato gastro-enterico. Molti a volte non pensano che il sale che rimane sulla cute una volta evaporata l'acqua, che a noi da fastidio dopo una giornata al mare, può essere molto più fastidioso per il nostro animale.  Infatti, una volta evaporata l'acqua, tra il pelo rimane il sale, che per effetto delle sue capacità igroscopiche mantiene la cute del cane al di sotto del pelo sempre un po' umida, predisponendo a fastidiose dermatiti che possiamo ritrovare su tutto il corpo, ma più frequentemente al livello delle pieghe cutanee ed al di sotto delle zampe fra i polpastrelli.

Per prevenire questa situazione spiacevole è sempre raccomandabile prestare particolarmente attenzione a risciacquare abbondantemente il cane con acqua dolce dopo ogni giornata passata al mare.

Inoltre l'acqua marina puó essere bevuta più o meno volontariamente, provocando vomito e/o diarrea.  Purtroppo evitare che il cane beva acqua salata non è sempre così semplice, è bene quindi contattare il medico veterinario in caso di sintomi gastro-enterici per poter gestire il problema che resta comunque solitamente di semplice gestione. 

3)La Sabbia è per il cane in spiaggia croce e delizia. Offre innumerevoli occasioni di divertimento, permette di scavare buche con piacere ed offre un terreno morbido su cui rotolarsi.

Purtroppo spesso la sabbia è anche rovente, soprattutto sotto il caldo sole estivo ed alcuni cani, con zampe fini e piccole tendono ad affondare nella sabbia calda sentendosi scottare proprio come capita a noi. Perció è bene predisporre una zona d'ombra sotto l'ombrellone così che il vostro amico possa riposarsi. Consideriamo comunque che camminerà con maggior piacere nelle zone più vicine alla battigia dove la sabbia è umida e più fresca.

Alcuni cani poi spinti da non si sa quale piacevolissimo sapore, fanno veri e propri banchetti di sabbia, riempiendosi stomaco ed intestino di quello che è un vero e proprio abrasivo granulare. L'effetto su stomaco ed intestino è proprio quello che ha la carta a vetro sulla pelle, e spesso questi cani si ritrovano costipati o cominciano a defecare con difficoltà grosse masse di sabbia ricoperte da muco: l'unica protezione che l'intestino riesce a mettere in atto. In questi casi può essere opportuno rivolgersi al medico veterinario che potrebbe dover effettuare una o più radiografie addominali per stabilire il volume della sabbia ingerita ed attuare una terapia idonea, che molto raramente contempla la necessità di operare il cane per rimuovere la sabbia, ma che quasi sempre necessita di lubrificanti e lassativi per facilitare l'evacuazione.

La sabbia ha poi la caratteristica di infilarsi ovunque e molto spesso negli occhi provocando infiammazioni. A questo proposito è bene, ogni sera, pulire gli occhi del proprio animale in modo da rimuovere la sabbia. 

4)Il Caldo è uno dei problemi principali, non solo in spiaggia, ma ovunque durante l'estate. Quando siete in spiaggia potete attuare alcuni piccoli accorgimenti per evitare di sottoporre il vostro amico al caldo eccessivo e conseguentemente al rischiosissimo colpo di calore. È quindi importante avere sempre a disposizione acqua fresca, una zona di ombra, ed evitare di forzare l'attività fisica in particolare durante le ore centrali della giornata. Puó essere inoltre utile bagnare spesso il cane con acqua fresca, per aiutarlo a mantenere la sua temperatura corporea che altrimenti sarebbe regolata solo attraverso l'evaporazione del suo respiro. A tale proposito è giusto ricordare che è necessaria maggiore prudenza per tutti i cani brachicefali (bulldog, carlino e simili) i quali, avendo per la loro conformazione anatomica maggiori difficoltà respiratorie, rischiano più frequentemente di incorrere in questo tipo di problema.

5)Gli ami da pesca, spesso incautamente od incivilmente lasciati sulla spiaggia dai pescatori possono essere un pericolo, perché di frequente l'odore od i brandelli di esca che vi sono rimasti attorno possono invogliare i cani ad ingoiarli prima ancora che riusciate a fermarli.

In genere questo tipo di problema non si presenta in spiagge adibite appositamente ai quattrozampe dove il personale pulisce e controlla con attenzione la siaggia, ma se dovesse accadere è importante che, anche se è la cosa più istintiva da fare, non tiriate mai l'eventuale filo che esce dalla bocca del cane, perché potreste provocare lacerazioni anche molto gravi. La cosa migliore da fare è legare il filo al collare e portare il cane al medico veterinario per poter identificare il corpo estraneo tramite radiografia e rimuoverlo.  

Ambuatorio Veterinario La Corte

Via Pitagora, 42 - 57027 San Vincenzo (LI)

24/24 per emergenze

Ambulatorio: 0565 70 14 49

Emergenze: 334 85 40 758

Sabato 21 Luglio è il grande giorno.

Arrivano in spiaggia per l'intera giornata i ragazzi e le ragazze della Playdog Mileo per organizzare corsi e workshop incentrati sul rapporto uomo cane. Un rapporto fantastico che merita di essere approfondito.

Segue una piccola intervista fatta ai responsabili dell'associazione Elena ed Alessandro ed il programma della giornata.

 

Ciao Roberta come nasce la Play  Dog  Mileo e di cosa si occupa?

Play Dog Mileo asd è un'associazione senza fini di lucro che nasce con lo scopo di divulgare il metodo cognitivo zooantropologico,

che si propone di migliorare la relazione tra uomo e animale servendosi delle conoscenze etologiche. 

 

 

 

Quali sono le soddisfazioni di svolgere un’attività del genere e quali le maggiori difficoltà?

Le maggiori difficoltà sono quelle legate a far comprendere all'uomo che il cane non è uno strumento che si adatta alle nostre esigenze

specifiche, ma un degno compagno di vita da rispettare nella sua biodiversità.

Il percorso che si deve affrontare per raggiungere questo risultato è in alcuni casi  estremamente difficoltoso, poichè profondamente radicato nella

cultura generale il concetto di "uso" dell'animale, ma i risultati che si ottengono mettendo in relazione il cane e il proprietario ripagano degli sforzi compiuti.    

 

 

 

Una giornata al mare con corsi ed un workshop come vi è venuta l’idea?

La nostra associazione si pone come obbiettivo di socializzare i cani allo scopo di permettere loro una convivenza serena ed equilibrata aumentando l'expertise

relazionale e il piano prossimale di esperienza. Uno dei mezzi più divertenti ed efficaci per il raggiungimento degli obiettivi è l'attività di gioco. In estate gli esercizi

in acqua risultano più divertenti grazie all'effetto rinfrescante del bagno, e i risultati sono eccellenti.

 

 

 

 

Potresti descriverci le attività di sabato?

La giornata di sabato inizierà con il corso di acquaticità , durante il quale il cane entrerà in acqua accompagnato dal propietario allo scopo di prendere confidenza 

con il nuovo ambiente acquatico mediante attività collaborative ad alto contenuto affiliativo e relazionale che si basano sulla fiducia e mediazione del proprietario.

Il pomeriggio effettueremo giochi in spiaggia di attivazione mentale (problem solving) per aumentare la cognitività del cane, ricerca olfattiva semplice, approccio all'agility dog, il tutto si svolgerà tra risate e succulenti premietti.

 

 

Ci vediamo Sabato


PROGRAMMA 

Sabato 21 Luglio 2012


H. 11 Lezione di acquaticità cane-padrone, il miglior modo per cavalcare l’onda senza paure! Tenuto dai nostri Educatori SIUA ® -Partecipazione €10-


H. 16 Workshop Attività Ludiche con il cane: esercizi di attivazione mentale, ricerca olfattiva nella sabbia, approccio all’Agility Dog, 
il tutto esposto dai nostri Educatori SIUA ® e dai loro collaboratori a 4 zampe -Partecipazione offerta da PlayDog Mileo ASD-

Equipaggiamento per la lezione: Premietti-Bocconcini per il vostro cane, una corda-longina di sicurezza di circa 3 metri di lunghezza da agganciare alla pettorina-collarino del cane e giochi che galleggino sull’acqua.



Elena e Alessandro

 

 

 {fcomment} 



IL 29/30 Gennaio 2011 lo staff della Dog Beach al fine di promuovere la propria spiaggia per cani e il motto"IO NON L'ABBANDONO ME LO PORTO AL MARE" ha partecipato con uno stand informativo(costituito del nostro inconfondibile gonfiabile giallo). Il pubblico della fiera si è dimostrato molto attivo e ricettivo. Moltissime le persone che hanno richiesto più informazioni allo stand.

Ecco alcune foto.

{AdmirorGallery}fiera_milano2011/AdmirorGallery}

 {fcomment} 

Cari amici della Dog Beach,

nell'estate 2013 arrivano in spiaggia i ragazzi della SIUA (Scuola Interazione Uomo Animale). Sono esperti nell'educazione del cane a 360° e promuovono una corretta "Cultura Cinofila". Capire i nostri fedeli amici è il primo passo per fortificare un rapporto che durerà per anni. In spiaggia organizzeranno incontri ed attività specifiche a cui potranno partecipare cani e proprietari. Giocando e divertendovi imparerete a rafforzare il legame con il vostro peloiso a 4 zampe.

Le attività che si svolgeranno saranno sulla MobilityDog, la ricerca olfattiva, i giochi di attivazione mentale (con anche laboratori di fai da te) e l'acquaticità.

Inoltre verranno organizzati degli incontri teorici sui seguenti argomenti:

  • Benessere Animale e Comunicazione: tra amicizia ed incomprensioni.
  • Socializzazione primaria e secondaria: dal cucciolo al compagno di vita.
  • I Ruoli: dal capobranco al concetto di leadership.
  • Ma che razza di cane hai? Cosa piace fare al tuo cane e perché.
  • Gestione in libertà tra cani. Simpatie, antipatie, interazioni e richiamo.
  • Il cucciolo: morbida fabbrica di danni. Gestione, deiezioni, mordicchiamento e vocalizzazioni. 
  • L’adolescente: ti ha già chiesto le chiavi della macchina? Tranquilli, poi passa!
  • Il cane anziano: tra una mente attiva e qualche acciacco.
  • Viaggiare insieme: macchina, trasportino, bar, ristoranti e alberghi. Come viverli serenamente.

Ci saranno poi degli altri incontri uniti a momenti di attività che sono:

  • A che gioco stai giocando? Divertirsi insieme nel modo corretto.
  • Strumenti per la passeggiata e condotta al guinzaglio. La passeggiata interattiva.
  • Seduto, terra, resta e aspetta tranquillo. Come, quando, perché.
  • BC4Z. Il buon cittadino a quattro zampe. Cos’è? A cosa serve? Come ci si prepara?

Infine, verranno organizzati momenti informativi in collaborazione con il veterinario della spiaggia e un laboratorio per bambini sul tema degli animali.

 

Per info: 3926001160 - 3283160840

 

Lo Staff della Dog Beach

La spiaggia DEI cani


Dog Beach San Vincenzo

Your cart